Artiste, FLAVIA LUGLIOLI. Barta Edizioni.
Artiste, FLAVIA LUGLIOLI. Barta Edizioni.

Quindici fumettiste narrano, con stili diversi e personali, frammenti di vita di altrettante artiste del passato: questo è Artiste, un’antologia a fumetti sulla storia dell’arte fatta dalle donne dalla preistoria ai giorni nostri.

Da Claricia, la prima artista a lasciarci la sua firma su una miniatura medievale, ad Artemisia Gentileschi, da Elisabetta Sirani all’anatomista Anna Morandi Manzolini, passando per Caterina Vigri e Judith Leyster, una storia fatta di coraggio, dedizione, ingegno e passione che merita di avere finalmente il suo giusto posto nella storia.

L’arte come dialogo

Artiste, edito da Barta Edizioni, nasce dopo anni di ricerche: è un dialogo tra quindici artiste contemporanee, ognuna con il suo stile e la propria sensibilità, e quindici artiste del passato, da cui si può imparare prima di tutto la tenacia.

Come romantiche testimonianze le loro esistenze vengono rilette attraverso il tratto di chi dopo di loro ha fatto tesoro delle conquiste, esprimendosi liberamente attraverso l’arte.

La curautrice

Flavia Luglioli – Rilegatrice di libri minuscoli nata per sbaglio in mezzo all’Appennino toscano, cresciuta tra pennelli e storie di galassie lontane, streghe, yōkai e nuvole parlanti. Curautrice del volume, sue sono l’individuazione nella biografia delle artiste di tutti gli episodi raccontati in Artiste, una bella fetta delle sceneggiature e l’intera storia cornice di Lore e Zelda.

Per parafrasare quello che dicevano negli anni delle contestazioni studentesche del secolo scorso, è vero, un fumetto non può cambiare il mondo. Ma può cambiare le persone, e le persone possono cambiare il mondo.

Flavia Luglioli

Le fumettiste

ERIKA LERMA – ANNA FERRARI – CAMILLA GAROFANO – ANGELICA REGNI – CLARA GIULIA GARGANO – ISABELLA GROTT – ELISA LIPIZZI – AMBRA GARLASCHELLI – SAKKA -SARA OLMOS – LUANA VECCHIO – MATILDE SIMONI – PAOLA ZANGHÌ – ALESSANDRA CENTI – SILVIA BENEFORTI (e IRENE BARNES)

Qui è possibile saperne di più, continuate a seguire FRAMED per altre recensioni di fumetti e letture. Siamo anche su InstagramFacebook e Telegram!

Silvia Pezzopane
Ho una passione smodata per i film in grado di cambiare la mia prospettiva, oltre ad una laurea al DAMS e un’intermittente frequentazione dei set in veste di costumista. Mi piace stare nel mezzo perché la teoria non esclude la pratica, e il cinema nella sua interezza merita un’occasione per emozionarci. Per questo credo fermamente che non abbia senso dividersi tra Il Settimo Sigillo e Dirty Dancing: tutto è danza, tutto è movimento. Amo le commedie romantiche anni ’90, il filone Queer, la poetica della cinematografia tedesca negli anni del muro. Sono attratta dalle dinamiche di genere nella narrazione, dal conflitto interiore che diventa scontro per immagini, dalle nuove frontiere scientifiche applicate all'intrattenimento. È fondamentale mostrare, e scriverne, ogni giorno come fosse una battaglia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui