Written by 15:00 Entertainment • 3 Comments

Vent’anni di Gilmore Girls – Gli episodi che non ci stancano mai

Gilmore Girls, cast - CREDITS: web

Il 5 ottobre 2000 debuttava Gilmore Girls negli Stati Uniti. Vent’anni dopo vogliamo ancora tornare a Stars Hollow di tanto in tanto.

L’odore della neve, litri di caffè, infiniti riferimenti alla cultura pop degli anni Novanta e Duemila: Gilmore Girls è entrato nelle nostre vite ben vent’anni fa e ancora ci sono scene ed emozioni che non ci stanchiamo di rivivere. Un’intera generazione – di ragazze e ragazzi – è cresciuta insieme a Stars Hollow e ai suoi bizzarri personaggi. Ecco perché oggi vogliamo portarvi sul viale dei ricordi e festeggiare i vent’anni di questa serie cult riguardando alcuni dei nostri episodi preferiti.

Uno splendido futuro (1×01)

La puntata pilota è una piccola gemma da collezione. Ha ancora un aspetto da lavori in corso. Originariamente non ha ancora la storica sigla, Where you lead di Carole King, aggiunta in seguito nei cofanetti DVD e su Netflix. Inizia direttamente con la grafica del titolo. Persino il set non è ancora definito, tanto che la tavola calda di Luke non è quella che vedremo nel resto della serie. Anche per questo, però, è un episodio speciale, diverso e raro. È ovviamente anche l’episodio in cui conosciamo i tratti essenziali dei maggiori personaggi fissi.

Gilmore Girls, Pilot - CREDITS: IMDb.com
Lauran Graham e Alexis Bledel, Gilmore Girls, Pilot – CREDITS: IMDb.com

Ci imbattiamo immediatamente nell’umorismo di Lorelai e nel burbero Luke, seguiti immediatamente dall’entrata in grande stile di Rory. Già nei primi minuti il trio essenziale si è presentato da solo. Il resto continuiamo a scoprirlo seguendo le Gilmore Girls nelle loro attività quotidiane. A questo proposito ricordiamo che nel pilota Rori non è ancora alla Chilton e proprio in questo episodio incontra Dean (Jared Padalecki), appena trasferitosi da Chicago.

Ritorno di fiamma (2×22)

È il secondo finale di stagione e in quanto tale chiude ovviamente alcune storyline ma ne apre varie, molto interessanti per costruire il terzo capitolo delle Gilmore Girls. Tutto accade intorno al matrimonio di Sookie. Alla vigilia del grande giorno Rory toglie finalmente il gesso dovuto all’incidente in auto con Jess, episodio che ha creato il gelo fra Lorelai e Luke. Christopher arriva in città e si trattiene, manifestando l’intenzione seria di rimanere accanto a Lorelai, almeno fino a quando non arriva l’inaspettata telefonata di Cherry.

Allontanata da Luke e da sempre innamorata di Christopher, Lorelai si trova in una situazione emotiva particolarmente difficile. Anche Rori, tuttavia non è in un momento più facile. Al matrimonio di Sookie rivede Jess (Milo Ventimiglia) e lo bacia per la prima volta, in un impeto impulsivo che però segna un pattern ripetitivo. Rory tradisce Dean e scappa a Washington per l’estate, evitando il confronto. Inizia così un suo percorso di numerose scelte discutibili e immature dal punto di vista sentimentale.

Harvard o Yale? (3×08)

Anche il terzo finale di stagione è una puntata da rivedere assolutamente, ma non è forse quella essenziale della terza stagione. Consiglierei di riguardare in particolare la 3×08 perché è quella in cui Rory va incontro a grandi cambiamenti. Innanzitutto dopo che Emily e Richard, di soppiatto, le organizzano un colloquio di pre-ammissione a Yale, Rory inizia a considerare seriamente l’idea di rivedere i suoi piani. Harvard non è l’unica scelta possibile, esattamente come non lo è Dean.

Jess (Milo Ventimiglia) e Rory (Alexis Bledel), Gilmore Girls 3x08 - CREDITS: web
Jess (Milo Ventimiglia) e Rory (Alexis Bledel), Gilmore Girls 3×08 – CREDITS: web

Segue l’istinto e si libera da una serie di sogni nel cassetto che nel tempo era diventati prigioni. È la puntata in cui inoltre Rory e Jess iniziano ufficialmente la loro relazione e lei affronta direttamente Dean. La determinazione e la sicurezza nei confronti dei sentimenti verso Jess le danno la forza sia di chiedere perdono sia di esigere rispetto per le sue decisioni. Un grande passo in avanti.

La bisnonna (4×16)

Il finale della quarta stagione è forse il più sorprendente di tutti, con Loreali e Luke che finalmente si dichiarano l’un l’altra e Rory che torna tra le braccia di Dean, sposato, facendosi a sua volta strumento di tradimento. Ma ancora una volta questo è solo il grande evento del finale di stagione (4×22). In realtà c’è un altro episodio straordinario, che mette sotto una nuova luce il personaggio di Emily (Kelly Bishop).

In questo episodio, infatti, muore Trix, la “terza Lorelai”, la madre di Richard, un’esilarante snob inglese da sempre ostile nei confronti della nuora. Emily scopre una lettera in cui Trix si opponeva alle nozze del figlio, così esce completamente di senno. Lascia cadere gli schemi e le rigidità che l’hanno mossa fino a quel momento, trasformandosi in una donna molto più simile a Lorelai di quanto avremmo potuto mai immaginare. Non dura molto, ma questo aspetto nascosto rimarrà impresso nello spettatore fino alla fine.

La brigata della vita e della morte (5×07)

Rory inizia ad avvicinarsi a Logan (Matt Czuchry) e progressivamente si delinea il ruolo di quest’ultimo. Logan è il ragazzo di cui Rory non avrebbe mai pensato di innamorarsi: arrogante, viziato, donnaiolo. Nel tempo si dimostra anche molto più di questo, però il suo scopo principale è quello di trascinarla fuori da ciò che le è familiare e farla crescere realmente. Nell’episodio è molto chiara questa dinamica e soprattutto è molto positiva, ma apre nuove strade di conflitto che esplodono anche nella stagione successiva.

Un vestito da sposa per Lane (6×19)

La sesta stagione è forse la più difficile da digerire, le Gilmore Girls che si ignorano a vicenda, logorandosi tra loro e tormentando noi spettatori. A metà stagione circa riallacciano i rapporti e ci regalano una delle più divertenti cene del venerdì (6×16), ma è un altro episodio che spicca fra tutti: il matrimonio di Lane. Lane è un personaggio essenziale, divertente e soprattutto onnipresente. È giusto che abbia uno spazio interamente dedicato a lei, nel suo stile ironico.

Mi piace vederti felice (7×22)

Gilmore Girls, finale di serie - CREDITS: IMDb.com
Gilmore Girls, finale di serie – CREDITS: IMDb.com

Mi piace vederti felice. Sono le ultime parole pronunciate da Luke, quelle che ancora ricordiamo con un pizzico di emozione. Della settima stagione, probabilmente, vogliamo ricordare solo il gran finale. Rory che parte, Stars Hollow che si prepara a salutarla, non senza qualche lacrima. La sorpresa più bella la riserva però Luke, che con l’affetto paterno che ha sempre nutrito per lei, salva gli ultimi momenti di festa in città. È la puntata degli addii, da vedere come il pilot, per aprire e chiudere il cerchio, ma è anche la puntata del ricongiungimento definitivo tra Loreali e Luke. Peccato che non fosse questo il finale previsto.

La mancanza di Amy Sherman-Palladino e Daniel Palladino si fa sentire in questa stagione. Tanto che i due show runner pensano fin dal 2007 di scrivere un film per dare a Gilmore Girls il finale che avrebbero voluto. Il film molti anni dopo si trasforma nella miniserie da quattro episodi Netflix che sì, abbiamo visto e rivisto naturalmente, ma non può che essere un’operazione nostalgica. Ha solo il riflesso lontano di ciò che era realmente la serie tv, che appunto anche con le sue imperfezioni, ancora non ci stanca dopo vent’anni.

Trovate tutti gli episodi di Una mamma per amica (Gilmore Girls) su Netflix.

Continua a seguire FRAMED anche su Facebook e Instagram.

(Visited 130 times, 1 visits today)
Tag:, , Last modified: 8 Ottobre 2020
Close