Written by 10:00 Reviews

“Last Christmas”: una commedia natalizia dal gusto dolceamaro

Last Christmas, Paul Feig (2019) - Credits: Universal Studios

Last Christmas, Paul Feig (2019)

Katharina (Emilia Clarke), detta Kate, lavora in un negozio del centro di Londra che vende addobbi di Natale tutto l’anno. Fa su e giù per il negozio vestita da elfo di Babbo Natale, combinando disastri e canticchiando le canzoni degli Wham!, il suo gruppo preferito.

La ragazza, però, non ha come aspirazione quella di fare per sempre la commessa travestita da elfo. Il suo sogno è quello di cantare, ma ancora con scarsi risultati. Kate, infatti, partecipa a molte audizioni per vari musical, ma senza troppo successo. 

La sua vita è destinata a cambiare radicalmente nel momento in cui incontra Tom (Henry Golding), un misterioso ragazzo che sembra totalmente estraneo al mondo che lo circonda: una singolare creatura che prende a cuore la storia di Kate e le insegna a guardare la vita con occhi diversi. 

Emilia Clarke rivela un grande talento comico

Emilia Clarke è nota ai più per la sua interpretazione della gloriosa Regina dei Draghi, Daenerys Targaryen, nella serie tv fantasy Game of Thrones. Dopo un ruolo così maestoso, è dunque difficile immaginarla in altre vesti. Ai fan di GoT può dunque sembrare alquanto singolare ritrovare l’amata regina in Last Christmas, dove si cala nei panni di una goffa ragazza che lavora come commessa e non sa ancora cosa fare della sua vita caotica. Sì, perché in Last Christmas Emilia Clarke è ben lontana dall’essere una donna forte e sicura di sé. Anzi, Kate è una ragazza fragile e insicura, che non ha ancora le idee chiare sul suo futuro ed è schiacciata dal peso di una sorella maggiore pressoché perfetta. 

Last Christmas, Paul Feig (2019) - Credits: Universal Studios
Last Christmas, Paul Feig (2019) – Credits: Universal Studios

E non solo: Kate è talmente alla deriva, drammaticamente incurante di ciò che è e della direzione che sta prendendo la sua vita. Conduce un’esistenza disordinata, confusionaria, punteggiata da continui disastri che portano anche gli amici più cari ad allontanarla. Kate infatti è talmente concentrata sulle sue necessità immediate (trovare un uomo con cui passare la notte, presentarsi a un’audizione), da perdere completamente di vista gli altri. E per quanto sia una persona essenzialmente buona e gentile, spesso non si pone problemi nel creare difficoltà agli altri. 

Nonostante il personaggio di Kate sia profondamente drammatico, la sua grande forza consiste nel nascondere questa essenza dietro una patina di umorismo e ironia. Le movenze e le espressioni di Emilia Clarke sono talmente buffe e caratteristiche da essere già note in GoT e trasformate in meme a dir poco esilaranti. Ma se in GoT queste sue qualità erano solo accidentali, in Last Christmas diventano il suo cavallo di battaglia e la aiutano a delineare un personaggio malinconico, ma vero e umano, adorabile proprio per i suoi difetti, oltre che per i suoi pregi. 

Doppio e brillante ruolo per Emma Thompson

La madre di Kate, interpretata da Emma Thompson, è un’immigrata jugoslava, che ha subìto tutti i patimenti della guerra e soffre di una grave depressione. Ma nonostante ciò, anche le sue battute e i suoi tempi comici risultano incredibilmente accattivanti. E questo è dovuto sicuramente al grande talento di Emma Thompson, qui nelle vesti brillanti sia di interprete che di sceneggiatrice. Da grande attrice qual è, la Thompson è perfettamente in grado di passare da ruoli drammatici a comici con estrema naturalezza, cosa che in Last Christmas le permette di donare al suo personaggio un fascino irresistibile. 

Last Christmas, Paul Feig (2019) - Credits: Universal Studios
Last Christmas, Paul Feig (2019) – Credits: Universal Studios

Il dramma profondo dietro la comicità, fulcro di Last Christmas

Last Christmas ha tutti i numeri per essere una classica commedia natalizia e un po’ romantica, che strappa una facile risata. Eppure, poco dopo la metà del film, si verifica un plot twist che porta a guardare tutto con occhi nuovi. C’è un motivo dietro la sbadataggine e l’incuria di Kate: un motivo grave e profondo, che l’ha segnata nell’animo e le impedisce di essere la persona solare e propositiva che è stata un tempo. E per aiutarla a riprendere in mano la sua vita c’è Tom: un ragazzo buono, sensibile, ma un po’ bizzarro, che sembra quasi piovuto dal cielo con il solo scopo di salvarla.

Insomma, Last Christmas è una commedia natalizia in grado di far ridere e commuovere al tempo stesso. Oltre che incantare, permettendo al pubblico di vedere una magnifica Londra illuminata dallo splendore delle mille luci di Natale. E in questo periodo non c’è niente di meglio che prepararsi alle feste con un film in grado di farci “perdere” per un po’ in una realtà quotidiana condita da un pizzico di magia e dolcezza. 

Continua a seguire i contenuti natalizi di FRAMED anche su Facebook e Instagram.

(Visited 53 times, 1 visits today)
Tag:, , Last modified: 16 Dicembre 2020
Close