Written by 10:35 Entertainment • One Comment

“Little Fires Everywhere” – Il pilot che inchioda allo schermo

Little Fires Everywhere - CREDITS: IMDB.com

Se vi serve un motivo in più per iniziare Little Fires Everywhere

Non poteva che intitolarsi The Spark, La scintilla, il primo episodio di Little Fires Everywhere (Tanti piccoli fuochi), la miniserie originale Hulu tratta dal romanzo di Celeste Ng. La puntata si apre sui resti di una grande casa incendiata. Scopriamo subito che è la residenza della famiglia Richardson: Bill (Joshua Jackson), Elena (Reese Witherspoon) e i loro quattro figli. Secondo alcuni testimoni l’incendio è stato doloso, iniziato da tanti piccoli fuochi sparsi.

Non sappiamo niente di più. Per scoprire cosa è successo dobbiamo tornare indietro nel tempo di quattro mesi: è settembre 1997 e gli equilibri di Shaker Heights – sobborgo residenziale di Cleveland, Ohio – stanno per essere stravolti. Così come ci viene presentato, Shaker Heights è il primo complesso residenziale progettato nel Paese per essere perfetto e funzionale, costruito letteralmente su misura dei suoi abitanti. Se si desidera farne parte, è necessario adeguarsi alle sue rigide regole. In senso figurato ricorda un po’ il quartiere simmetrico e color pastello di Edward Mani di Forbice: è quella borghesia – statunitense e non – fatta di apparenze, pudore e controllo.

Elena e Mia, una contrapposizione intrigante

Mia (Kerry Washington) e Pearl - CREDITS: IMDB.com
Mia (Kerry Washington) e Pearl – CREDITS: IMDB.com

Il mantra di Elena è proprio segui le regole e avrai successo, una filosofia di vita che si scontra frontalmente con quella, invece, di Mia Warren. Mia (Kerry Washinghton) arriva in città con la figlia adolescente Pearl. È una madre single e nera, in un sobborgo degli anni Novanta, in più è un’artista. Vive alla giornata, si sposta continuamente, non si lascia limitare dalle convenzioni sociali. Tutto questo la renderebbe un‘inquilina indesiderata a Shaker Heights. Eppure è la stessa Elena a trovarle un alloggio, mossa forse dai sensi di colpa per averla prima denunciata come senzatetto alle autorità.

Mia e Pearl si stabiliscono in città. Pearl inizia a frequentare sempre di più il figlio minore di Elena, Moody, e a conoscere meglio i Richardson. Già in questo primo episodio, per esempio, scopriamo che gli equilibri di questo nucleo apparentemente perfetto sono molto labili. È soprattutto Izzie (Isabelle), una delle due figlie femmine, a mal sopportare le imposizioni e i riti quotidiani della madre. L’unica persona con cui sembra stabilire una connessione è l’altro spirito libero e ribelle, come lei, Mia naturalmente.

Le dinamiche di Shaker Heights convincono sempre meno l’inquieta Mia, che molto presto si pente del trasferimento. Sarà Pearl a implorarla di restare, avendo invece finalmente trovato una sua dimensione, dopo tanto tempo e troppi traslochi.

Questo e molto altro nel dettaglio è il pilot di Little Fires Everywhere. È evidente che lo scopo principale di questo primo episodio sia quello di costruire la scena e presentarne i protagonisti. Quello che non viene ancora rivelato è il motivo per cui tutti sembrano già connessi da fili invisibili. Elena e Mia sono donne estremamente diverse, soprattutto per estrazione sociale. Vedono e vivono la vita in modi totalmente opposti e privi di punti di contatto. Eppure instaurano immediatamente un rapporto di curiosità reciproca, se non ancora di fiducia.

Reese Witherspoon e Kerry Washington - CREDITS: IMDB.com
Reese Witherspoon e Kerry Washington – CREDITS: IMDB.com

C’è qualcosa di cupo in entrambe, anche se più evidente in Mia, taciturna e tormentata dall’incubo ricorrente di un uomo che la fissa come se l’avesse in pugno (Jesse Williams). L’attrito che si percepisce tra le due donne sembra avere più di una ragione, oltre quella socioeconomica. È una sensazione viscerale, che spinge lo spettatore ad andare avanti con la visione, in attesa di capire qual è il grande segreto che aleggia, se mai esiste.

Alla fine della puntata, Mia decide di accettare l’offerta di lavoro a casa Richardson, chiudendo il cerchio con la sequenza iniziale. Le due protagoniste si ritroveranno sempre più spesso sotto lo stesso tetto e il pensiero corre all’incendio della prima scena. Ai tanti piccoli fuochi che forse sono anche i tanti piccoli indizi che ci portano scoprire la verità, attraverso le altre sette puntate.

La serie è disponibile su Amazon Prime Video. Per scoprire di più continuate a seguire FRAMED anche su Facebook, Instagram e Twitter per rimanere aggiornati.

(Visited 63 times, 1 visits today)
Tag:, , , Last modified: 30 Gennaio 2021
Close