Written by 15:57 Flashviews

Contro l’orrore della banalità quotidiana, The Rocky Horror Picture Show

The Rocky Horror Picture Show (1975) - Flashview - credits: web
La locandina “scandalosa” del film del 1975 – Credits: web

La conosciamo bene la strama del Rocky Horror Picture Show. In una notte tempestosa, una giovane coppia di fidanzati, belli, borghesi e innamorati, si perde con l’auto nelle campagne inglesi. Una ruota si buca, proprio mentre Nixon alla radio annuncia le proprie dimissioni.
Ma nel buio appare una luce, quella di uno spettrale castello. È proprio li dentro, tra follia e rock ‘n roll, che la coppia troverà tutt’altro che la propria morte: la propria salvezza.
Non dal terrore di torture e morte, ma dall’orrore reale e quotidiano, quello di una vita banale, tristemente stereotipata, benpensante. In una sola, tremenda parola: una vita “normale”.

Il cast del film del 1975 – Credits: web

Rocky Horror, una commedia horror sorprendente

Dal più classico degli incipit horror, la più originale e irriverente commedia musicale mai scritta. Un cult che dagli anni ’70, ad ogni visione, continua a trasfigurare il terrore in una risata iconoclasta a ritmo di rock n’ roll.
Perché i tempi cambiano, ma la musica resta sempre la stessa. In tutti i sensi.

Continuate a seguire i consigli “horror” su Framed anche su Instagram e Facebook

(Visited 45 times, 1 visits today)
Last modified: 31 Ottobre 2020
Close