Tango, Fulvio Risuleo e Antonio Pronostico, Coconino Press - Fandango
Tango, Fulvio Risuleo e Antonio Pronostico, Coconino Press - Fandango

Dopo il successo di Sniff, uno dei più premiati esordi degli ultimi anni, il duo Risuleo-Pronostico torna con una nuova, brillante e poetica commedia dei sentimenti.

Il gioco della scelta

Tango è una graphic novel ma anche un gioco composto da bivi e scelte da prendere. Come lettori manovriamo il futuro dei due protagonisti, che però scopriamo indipendente e con una vita propria (come in fondo dovrebbe essere).

Divertiti dalla forma del nuovo fumetto di Fulvio Risuleo e Antonio Pronostico, edito da Coconino Press – Fandango, danziamo con la coppia che deve prendere una serie di fondamentali decisioni: Lele e Miriam, l’uno accanto all’altra, in un percorso complesso di passi a due.

Stanno per fare un grande passo, comprare casa e andare a convivere. Tutto sembra perfetto, anche secondo l’agente immobiliare: il terrazzo su cui andare a pensare, le stanze gigantesche dove “arredare” il comune destino. Ma proprio di fronte ad una decisione così importante i dubbi si moltiplicano.

Tango di Fulvio Risuleo e Antonio Pronostico, Coconino Press – Fandango

Le prime 112 pagine forniscono un’esperienza “interattiva” in bianco e nero dove la coppia sprofonda di volta in volta in quelle che potrebbero essere le problematiche per farli allontanare. La mappa vera e propria si apre (fisicamente) poco dopo, ripercorrendo i passi di danza sull’esistenza costruiti come un gioco.

Dall’intuizione della copertina al successo del formato

Giocata sulla suggestione del colore, la copertina racconta enigmaticamente già tutto quello che il libro dirà in seguito. La scritta TANGO, bianca e geometrica, la coppia in bilico sul proprio futuro, e una macchina sospesa al di sopra, minacciosa.

Ciò che rende l’opera unica è il formato grafico e la suddivisione narrativa: si struttura appunto con un percorso a bivi che viaggia tra le pagine procedendo e tornando indietro, per arrivare sempre a quella strana pace data dall’equilibrio degli elementi e del tratto minimale.

Tre colori dominano la palette scelta per raccontare la relazione sentimentale, e si traducono nella disposizione del volume. Il celeste e il rosa, tenui ma contrastanti, si alternano alle pagine neutre, in cui anche lo stile del disegno cambia.

Appunto, dopo le prime 112 pagine, le scelte che potevamo compiere sulla storia sono state prese. La parte centrale del libro, dal forte potere artistico, trasforma visivamente la percezione precedente mostrando tutto il colore tenuto a bada prima ed immenso dopo.

Un gesto apparentemente consueto (la coppia guarda un documentario in streaming) si trasla nella rilettura del rapporto amoroso. Nella sopravvivenza quotidiana alle avversità, come quella dei leoni intenti a difendersi nella savana.

“L’uomo ascolta la donna

La donna ascolta l’uomo

è fatto di imprevisti e cambi improvvisi, e ricordatevi: il tango non è altro che una camminata”

La storia d’amore narrata è magica, ma anche così vera da ritrovarci il proprio vissuto , sfumato tra le loro parole. Tango, che ha come fonte di ispirazione il romanzo Rayuela di Julio Cortázar, raccoglie gli elementi della tragedia e della commedia e li mescola in un risultato elegante e poetico che non disdegna di rappresentare la crudele ironia della vita.

Grazie a Coconino per la possibilità di leggere Tango.

Continuate a seguire FRAMED e la nostra rubrica Letture! Siamo anche su Instagram e Facebook!

Ho una passione smodata per i film in grado di cambiare la mia prospettiva, oltre ad una laurea al DAMS e un’intermittente frequentazione dei set in veste di costumista. Mi piace stare nel mezzo perché la teoria non esclude la pratica, e il cinema nella sua interezza merita un’occasione per emozionarci. Per questo credo fermamente che non abbia senso dividersi tra Il Settimo Sigillo e Dirty Dancing: tutto è danza, tutto è movimento. Amo le commedie romantiche anni ’90, il filone Queer, la poetica della cinematografia tedesca negli anni del muro. Sono attratta dalle dinamiche di genere nella narrazione, dal conflitto interiore che diventa scontro per immagini, dalle nuove frontiere scientifiche applicate all'intrattenimento. È fondamentale mostrare, e scriverne, ogni giorno come fosse una battaglia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui