Torino_film_festival
Torino Film Festival 2021

Si è tenuta oggi la conferenza stampa per presentare il programma del 39° Torino Film Festival, che si terrà dal 26 novembre al 4 dicembre 2021.

Dalla sala cinematografica del Cinema Massimo, dopo l’edizione interamente in streaming dello scorso anno, viene presentato il programma 2021 per tornare a vivere il festival in presenza.

La sala cinematografica riconquista la sua centralità nella 39° edizione del Torino Film Festival, la seconda firmata da Stefano Francia di Celle. Un programma bello, molto interessante, ricco di spunti, che ben si accompagna all’istintiva voglia di immergersi nuovamente nel buio cinematografico

ENZO GHIGO, PRESIDENTE MUSEO NAZIONALE DEL CINEMA

Sono 181 i film presentati al 38° Torino Film Festival – di cui 18 lungometraggi, 14 mediometraggi, 59 cortometraggi, 68 anteprime mondiali, 14 anteprime internazionali, 4 anteprime europee e 53 anteprime italiane – selezionati su più di 4500 opere visionate.

Edizione 2021

Il direttore artistico Stefano Francia Di Celle ha presentato i temi e le opere della 39esima edizione, che esplorerà le tendenze internazionali e il panorama dei nuovi talenti. Partendo dall’idea del manifesto di quest’anno, si concentra sul tema della complessità del cinema come cuore del festival e motore di miglioramento della società.

La selezione ufficiale: Torino 39

Nel concorso internazionale l’energia di 12 opere prime e seconde di respiro internazionale che trovano in Torino una possibilità di promozione e di approfondimento, grazie al pubblico che le aspetta desideroso e ad una stampa che le tratta con saggezza e interesse. La selezione vuole mettere in luce non solo il valore di nuovi autori ma anche il coraggio, la visione e le capacità di produttori, distributori e professionisti del cinema che investono in opere innovative

ALONERS
di Hong Seong-eun (Corea del Sud, 2021, DCP, 91′)

BETWEEN TWO DAWNS
di Selman Nacar (Turchia / Romania / Francia / Spagna, 2021, DCO, 91’)

LE BRUIT DES MOTEURS / THE NOISE OF ENGINES
di Philippe Grégoire (Canada, 2021, DCP, 79′)

LA CHICA NUEVA / THE NEW GIRL
di Micaela Gonzalo (Argentina, 2021, DCP, 80′)

CLARA SOLA
di Nathalie Álvarez Mesén (Svezia/Costa Rica/Belgio/Germania, 2021, DCP, 108′)

THE DAY IS OVER
di Rui Qi (Cina, 2021, DCP, 103′)

FEATHERS
di Omar El Zohairy (Francia/Egitto/Olanda/Grecia, 2021, DCP, 112′)

GROSSE FREIHEIT / GREAT FREEDOM
di Sebastian Meise (Austria / Germania, 2021, DCP, 117′)

UNE JEUNE FILLE QUI VA BIEN / A RADIANT GIRL
di Sandrine Kiberlain (Francia, 2021, DCP, 98′) – Anteprima Internazionale

IL MUTO DI GALLURA
di Matteo Fresi (Italia, 2021, DCP, 103′)

EL PLANETA
di Amalia Ulman (USA, 2021, DCP, 79′)

LA TRAVERSÉE / THE CROSSING
di Florence Miailhe (Francia/Repubblica Ceca/Germania, 2021, DCP, 84′)

TORINO 39 CORTI

Torino 39 Corti presenta 12 opere inedite in Italia, caratterizzate da grande varietà tematica e stilistica, con il fattore comune dell’attenzione e cura per ogni aspetto della macchina cinematografica. I cortometraggi saranno presentati in abbinamento con i lungometraggi di Torino 39.

Tra questi, La cattiva novella di Fulvio Risuleo e Neon meets Argon di James Doherty.

ITALIANA.CORTI

Forse la sezione competitiva più gioiosamente inquieta del TFF, Italiana.corti riesce ad accostare il cinema narrativo a quello più sperimentale creando sorprendenti, continui cortocircuiti tra i 9 film che compongono il concorso 2021.

FUORI CONCORSO TORINO 39

Un vivacissimo osservatorio della creatività del cinema contemporaneo. In esso troviamo grandi opere di produzione internazionale che permettono ad autori consolidati di dialogare con i pubblici di tutto il mondo ma anche opere importanti di registi esordienti, molte nate in ambito italiano dove rileviamo una grande vitalità da parte di realtà produttive ed enti finanziatori che nei terribili mesi del Covid hanno continuato a operare e a realizzare progetti.


ALINE | Film di chiusura 39 Torino Film Festival
di Valérie Lemercier (Canada/Francia, 2021, DCP, 128’)

ALTRI PADRI
di Mario Sesti (Italia, 2021, DCP, 106’)

BANGLA – LA SERIE
di Phaim Bhuiyan, Emanuele Scaringi (Italia, 2021, DCP, 60’)

BLOOD ON THE CROWN
di Davide Ferrario (Malta/Canada/USA, 2021, DCP, 102’)

CLINT EASTWOOD: A CINEMATIC LEGACY
(USA/UK, 2021, DCP, 135’)

CODA – I SEGNI DEL CUORE
di Sian Heder (USA/Francia, 2021, DCP, 111’)

CRY MACHO
di Clint Eastwood (USA, 2021, DCP, 104’)

THE GIRL IN THE FOUNTAIN
di Antongiulio Panizzi (Italia, 2021, DCP, 80’)

IT SNOWS IN BENIDORM
di Isabel Coixet (Spagna/UK, 2020, DCP, 117’)

DER MENSCHILICHE FAKTOR / HUMAN FACTORS
di Ronny Trocker (Germania/Italia/Danimarca, 2021, DCP, 102’)

UN MONDE / PLAYGROUND
di Laura Wandel (Belgio, 2021, DCP, 91’)

LA NOTTE PIÙ LUNGA DELL’ANNO
di Simone Aleandri (Italia, 2021, DCP, 91’)

PEEPING BALLA – OMAGGIO A PIETRO BALLA

Un programma composito con: Costanza (1992, 3’), L’attrice e l’operaio (1995, 12’ (inedito con Emma
Dante), Camerini ardenti (1996, 38’), Image (1993, 2’) e Thyssenkrupp Blues (2008, 73’). Con
interventi di Monica Repetto e Francesco Di Pace.

PIEMONTE FACTORY: UN LABORATORIO CINEMATOGRAFICO PER GIOVANI REGISTI
di AA. VV. (Italia, 2021, DCP, 80’)
Il video-labcontest a cura di Alessandro Gaido con la direzione artistica di Daniele Gaglianone dedicato ai giovani under 30 raggiunge il Piemonte. A seguito della selezione e dell’affidamento delle troupe a 8 tutor professionisti inizia il lavoro sul campo nelle 8 province piemontesi per realizzare 8 cortometraggi che vengono presentati e premiati al Torino Film Festival. Ad essi si aggiunge un progetto di documentario.

IL PRANZO DI FRANCESCO
di Pasquale Scimeca (Italia, 2021, DCP, 52’)

QUATTORDICI GIORNI
di Ivan Cotroneo (Italia, 2021, DCP, 102’)

RE GRANCHIO
di Alessio Rigo de Righi, Matteo Zoppis (Italia/Francia/Argentina, 2021, DCP, 100’)

SANTA LUCIA
di Marco Chiappetta (Italia, 2021, DCP, 75’)

SING 2 – SEMPRE PIÚ FORTE | Film di apertura 39 Torino Film Festival
di Garth Jennings (USA, 2021, DCP, 100’ circa)

LA SVOLTA
di Riccardo Antonaroli (Italia, 2021, DCP, 95’)

TRAFFICANTE DI VIRUS
di Costanza Quatriglio (Italia, 2021, DCP, 116’)

FUORI CONCORSO – Le altre sezioni

  • L’INCANTO DEL REALE: sezione dedicata alla valorizzazione di opere dalla forza dirompente, che traggono linfa creativa e
  • artistica dalla realtà del presente e del passato, ricorrendo in modo innovativo alle risorse degli archivi audiovisivi di tutto il mondo che sempre di più collaborano con i cineasti mettendo a disposizione i loro patrimoni audiovisivi restaurati.
  • SURPRISE: sezione dedicata al cinema francese.
  • TRACCE DI TEATRO/IL RESPIRO DELLA SCENA: opere di arte cinematografica che traggono ispirazione dalla scena teatrale e la reinterpretano in modo innovativo, scardinando le abituali distinzioni tra generi e formati.
  • TORINO FILM LAB: fucina preziosa e molto attiva per sostenere registi, sceneggiatori, produttori e professionisti di tutto il mondo. Il TFF collabora strettamente per molte attività e vuole presentare in anteprima italiana quattro opere che hanno avuto uno straordinario successo internazionale di pubblico e di critica.
  • PREMIO MARIA ADRIANA PROLO: intitolato a Maria Adriana Prolo, fondatrice del Museo del Cinema, il Premio curato dall’Associazione Museo Nazionale del Cinema (AMNC) è un riconoscimento assegnato a una personalità del mondo del cinema che si è particolarmente distinta nel panorama italiano e internazionale. Il premiato di questa edizione è Giuseppe Piccioni, regista che, a partire dal suo esordio con Il grande Blek, ha saputo ritagliarsi uno spazio importante e personale, proponendo un cinema intimo, capace di scavare nei sentimenti e di indagare ogni più piccola piega dell’animo umano.
  • INCUBATOR: spazio non competitivo dedicato a una ristretta scelta di opere che durante il percorso di selezione si sono imposte all’attenzione per i loro particolari aspetti formali e strutturali e per l’uso di un linguaggio capace di sfidare le regole della rappresentazione. Sono film di autori, molti dei quali come per i film del Concorso alla loro opera prima, che mostrano una profonda consapevolezza registica: la decisione di dare loro visibilità, anche se in una sezione collaterale, rispecchia il desiderio di sostenere queste opere e chi le ha realizzate.
  • LE STANZE DI ROL: la selezione segue linee guida diverse rispetto all’edizione precedente. Quest’anno il genere più diretto e schietto, perciò più puro, ha rivelato una straordinaria vitalità, riuscendo però nel contempo a dimostrare di essere ancora in grado di contaminare gli altri generi. Segno di forza. Accanto dunque a film che nel genere nascono e al genere competono in modo esclusivo (La abuela, Offseason, Raging Fire, The Strings), ve ne sono altri che non sembrano appartenervi, ma che ne restano invece avvolti, inquinati (Inmersión, Mlungu wamGood Madam, Los plebes, Ste. Anne).
  • TFFdoc/internazionale.doc: composto da 8 titoli, 4 ritorni e 4 new entries e 3 prime mondiali, il concorso dedicato al cinema documentario internazionale rispecchia l’inquietudine politica e individuale che sta segnando la contemporaneità. In un continuo e diverso confronto con il passato, ogni film tenta di trovare nuovi strumenti per orientarsi nel presente e immaginare un futuro.
  • TFFdoc/italiana.doc: nato nel 2000, il concorso italiana.doc ha dato un contributo essenziale per permettere al documentario di uscire dallo status di fratello minore del cinema di finzione. I 9 film in cui si articola sono un susseguirsi continuo di storie, stili, paesaggi, evocazioni, speranze a dimostrare la grande capacità che il documentario ha di declinare il contemporaneo.
  • TFFdoc/noi: il ‘noi’ intorno a cui abbiamo costruito il focus – l’approfondimento di TFFdoc – vuole fornire, attraverso i film e le immagini, qualche strumento in più per capire cosa può essere l’azione collettiva, lo spazio e il discorso pubblico; ricordarci i suoi limiti e farci sperare nelle energie che è capace di provocare: 5 programmi per 6 film che attraversano il tempo e lo spazio per immaginare un tempo e uno spazio ancora ignoti.
  • ITALIANA.CORTI/fuori concorso

Altri eventi

  • PERSONALE JOANA HADJITHOMAS & KHALIL JOREIGE
  • LUCE SUL PIEMONTE. LE PILLOLE DELL’ARCHIVIO STORICO LUCE AL TFF 2021 – Le 12 pillole saranno proiettate in sala abbinate ai film dei concorsi Torino 39 e Torino 39 Corti.
  • BACK TO LIFE: la sezione Back To Life è letteralmente la sezione che riporta alla vita film che per vari motivi segnano un passaggio importante nella storia del cinema. Possono essere grandi capolavori da tempo invisibili, oppure film che hanno dovuto sopportare inaudite difficoltà realizzative o distributive, o anche pellicole dove la sperimentazione ha aperto la strada per l’affermarsi di nuovi linguaggi.
  • SCHERMI ERETICI: il Torino Film Festival, con SCHERMI ERETICI dà il suo contributo a raccogliere la memoria e a scoprire le vicende di alcuni dei tanti personaggi che nel cinema italiano hanno lasciato un segno personale, seguendo strade poco battute e tracciando percorsi originali. E questo è certamente il caso di Gabriella Giorgelli e Giuliana Gamba: un’attrice e una regista che hanno in comune il fatto di aver pensato a un cinema libero, fuori dagli schemi precostituiti e incurante delle convenzioni, il cinema di due donne che hanno saputo conquistarsi il loro spazio e costituire un esempio di indipendenza. A entrambe sarà dedicato un incontro ricco di filmati, contributi e ospiti (per Gabriella Giorgelli sarà presente Vladimir Luxuria mentre Luciano Sovena parteciperà al talk su Giuliana Gamba).

MASTERCLASS

Il programma di masterclass prevede una serie di conversazioni con protagonisti e protagoniste del cinema contemporaneo. Il progetto è realizzato in collaborazione con Università di Torino, Politecnico di Torino, Accademia di Belle Arti di Torino e Conservatorio di Torino da cui provengono alcuni studenti che partecipano attivamente agli incontri.

Tra gli incontri una conversazione con Monica Bellucci e un incontro dedicato al cinema di Elisabetta Sgarbi.

Qui il sito ufficiale per tutte le informazioni utili https://www.torinofilmfest.org/it/

Continuate a seguire FRAMED. Siamo anche su FacebookInstagram e Telegram!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui