orvieto cinema fest
Artwork by Fernando Cobelo

Sta per iniziare l’Orvieto Cinema Fest 2021, il festival internazionale di cortometraggi umbro, giunto alla sua quarta edizione. Gli appuntamenti sono dal vivo al teatro Mancinelli dal 21 al 25 settembre.

Ci siamo salutati lo scorso anno con un’edizione dell’Orvieto Cinema Fest che si è svolta quasi interamente online e una premiazione dal vivo lo scorso 3 ottobre 2020. Quest’anno, nella magica cornice umbra, torniamo a respirare il piacere di condividere la visione, infatti l’evento comprenderà panels da seguire online e tre giornate di proiezioni a teatro.

CORTOMETRAGGI IN GARA E GIURIA

Numerosissimi sono stati i cortometraggi inviati da registe e registi da ogni parte del mondo per ciascuna delle tre categorie in gara: Best National, Best International, Best Animation.

Arrivato alla sua quarta edizione, l’Orvieto Cinema Fest può contare su un’identità e un obiettivo sempre più chiari e definiti: la valorizzazione del film breve nella sua essenza e l’attenzione alle voci registiche emergenti. Una natura, quella di Orvieto Cinema Fest che, anche quest’anno, si riconosce prima di tutto nella selezione dei lavori in gara.

Sono cinque le premiere italiane che verranno proiettate durante il festival – Adel, Kids Say Whatever, Last Meal, Zonder Meer, Atto di Doloreuna world premiere, Nuvole Passeggere dell’italiano Stefano Cipani, che torna al cortometraggio dopo il successo di Mio fratello rincorre i dinosauri e altre proiezioni che giungono a Orvieto avendo già raccolto un ottimo riscontro di critica e pubblico, come L’incanto e Freikörperkultur, già presenti nella selezione di Venezia 78.

INCONTRI ONLINE

In programma ci sono due webinar dedicati alla riflessione sul rapporto fra diversità e mondo dell’audiovisivo, sia dietro che davanti alle cineprese.

21 settembre alle 18.30 – Panel La rappresentazione della diversità: evoluzione, linguaggi e nuovi scenari. Con ospiti Francesca Vecchioni, Presidente e Fondatrice della no profit Diversity e attivista, e José Stancarone, docente e scrittore.

22 settembre alle 18.30 – Dibattito dedicato alla filiera produttiva con uno sguardo dall’interno. Con l’incontro L’audiovisivo oltre il soffitto di cristallo: come stanno cambiando gli equilibri di genere nella filiera? moderato da Boris Sollazzo, con Olga Torrico – regista e distributrice Sayonara Film e Elenfant Film; Beatrice Baldacci – regista; Fabia Fleri – Editorial Coordinator di Lynn; Francesca Gollega Vargiu – PM Olbia e Metaponto Film Network e Coordinator Figari Film Fest; Rossella Inglese – regista; Fatima Bianchi – montatrice.

Entrambi gli appuntamenti saranno visibili sui canali dell’Orvieto Cinema Fest (Facebook & Instagram) martedì 21 e mercoledì 22 alle 18.30.

APPUNTAMENTI DAL VIVO

Riconfermato, per il terzo anno, anche il contest per illustratrici e illustratori, chiamati nei mesi scorsi a interpretare il tema Diversità & Identità, filo conduttore anche degli appuntamenti dei prossimi giorni.

Martedì 21 settembre alle 19, presso la Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, è previsto un vernissage di inaugurazione della mostra delle opere finaliste del contest. Durante l’evento, live performance del collettivo Io ci sono per.
Tra gli artwork selezionati, la giuria – composta dagli illustratori esperti Claudia Alexandrino, fondatrice del progetto Illustration Ladies Milano; Giorgia Di Pasquale, direttrice creativa di Diversity e attivista; Celeste Caiello, visual designer – ha individuato l’opera vincitrice dell’artista Lorenzo Tabacchi.

Le 15 opere finaliste rimarranno in mostra alla Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto durante tutti i giorni della manifestazione. La partecipazione al vernissage è libera previa registrazione (posti limitati) e in
possesso di Green Pass
.

Si prosegue con gli appuntamenti dal vivo al Teatro Mancinelli: le proiezioni dei cortometraggi finalisti nelle serate di giovedì 23 e venerdì 24 settembre ore 21 e sabato 25 ore 17 per la cerimonia di premiazione.

Trovate qui il link per prenotarsi per le serate del 23, 24 e 25 settembre al Teatro Mancinelli: https://prenotaunposto.it/orvietocinemafest/

Trovate tutte le altre informazioni su www.orvietocinemafest.com

Ho una passione smodata per i film in grado di cambiare la mia prospettiva, oltre ad una laurea al DAMS e un’intermittente frequentazione dei set in veste di costumista. Mi piace stare nel mezzo perché la teoria non esclude la pratica, e il cinema nella sua interezza merita un’occasione per emozionarci. Per questo credo fermamente che non abbia senso dividersi tra Il Settimo Sigillo e Dirty Dancing: tutto è danza, tutto è movimento. Amo le commedie romantiche anni ’90, il filone Queer, la poetica della cinematografia tedesca negli anni del muro. Sono attratta dalle dinamiche di genere nella narrazione, dal conflitto interiore che diventa scontro per immagini, dalle nuove frontiere scientifiche applicate all'intrattenimento. È fondamentale mostrare, e scriverne, ogni giorno come fosse una battaglia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui