Valeria Verbaro

Classe 1993, sono praticamente cresciuta tra Il Principe di Bel Air e le Gilmore Girls e, mentre sognavo di essere fresh come Will Smith, sono sempre stata più una timida Rory con il naso sempre fra i libri. La letteratura è il mio primo amore e il cinema quello eterno, ma la serialità televisiva è la mia ossessione. Con due lauree umanistiche, bistrattate da tutti ma a me molto care, ho imparato a reinterpretare i prodotti della nostra cultura e a spezzarne la centralità dominante attraverso gli strumenti forniti dai Cultural Studies.

Severance | La distopia di una vita senza memoria

Recensione di Severance (Scissione), serie originale AppleTV+ nominata agli Emmy Award 2022, con Adam Scott

NOPE! Non è quello che vi aspettate

Recensione e analisi di Nope, terzo lungometraggio di Jordan Peele

Secret Love – Ricordo di un amore lontano e proibito

Recensione di Secret Love (Mothering Sunday), film con Josh O'Connor, Odessa Young, Olivia Colman e Colin Firth

Stranger Things: il legame diretto fra prima e quarta stagione

Il 15 luglio 2016 debuttava su Netflix la prima stagione di Stranger Things, la serie ormai cult creata dai Fratelli Duffer

Come stai? | Max Mayfield e il racconto della salute mentale in Stranger Things

Max Mayfield in Stranger Things affronta il dolore, il lutto, il senso di colpa, in un percorso importante per la salute mentale

Love & Thunder, il dio che si è perso ritorna a casa

Con Thor: Love & Thunder Taika Waititi firma il suo secondo film dedicato al dio del Tuono, preparandosi ancora una volta a spaccare in due il pubblico, fra chi ama il suo...

Stranger Things 4 | Il season finale che si fa cinema

Senza esitazioni o inutili timori reverenziali, il finale di Stranger Things 4 è cinema, possiamo dirlo. È cinema nella struttura, nella scrittura, nel modo in cui è stato pensato ed è stato...

Only Murders in The Building | Debutto di una seconda stagione più matura

Recensione dei primi due episodi della seconda stagione di "Only Murders in the Building", disponibili su Disney+

Valeria Verbaro

Classe 1993, sono praticamente cresciuta tra Il Principe di Bel Air e le Gilmore Girls e, mentre sognavo di essere fresh come Will Smith, sono sempre stata più una timida Rory con il naso sempre fra i libri. La letteratura è il mio primo amore e il cinema quello eterno, ma la serialità televisiva è la mia ossessione. Con due lauree umanistiche, bistrattate da tutti ma a me molto care, ho imparato a reinterpretare i prodotti della nostra cultura e a spezzarne la centralità dominante attraverso gli strumenti forniti dai Cultural Studies.