loot

La fortuna è quella di poter ricominciare da zero, a quarant’anni, riprendendo contatto con ciò che conta davvero nella vita: Loot è di fatto la storia di una rinascita.

Protagonista è Maya Rudolph nei panni di Molly, una donna ricca oltre l’immaginabile, appena divorziata dopo il tradimento del marito. Scopre per caso di possedere a suo nome diverse attività, compresa un’associazione di beneficenza gestita dall’imperturbabile Sofia (Michaela Jaé Rodriguez, ossia Blanca di Pose).

Il cambio repentino di abitudini per Molly crea numerose occasioni comiche, sia iperboliche sia sottili, come nello stile della già vincitrice dell’Emmy, Rudolph. Al tempo stesso permette di affezionarsi fin da subito allo strambo gruppo di colleghi, ognuno con le proprie preoccupazioni e i propri desideri.

Loot getta le sue fondamenta in un profondo senso di solitudine e di vuoto che attraversa tutti i personaggi, ma lo fa con un umorismo tale da stravolgerlo e farlo sentire più familiare e più facile da affrontare.

La serie è creata, scritta e prodotta da Alan Yang e Matt Hubbard. Maya Rudolph è produttrice esecutiva, insieme a Natasha Lyonne (Russian Doll) e Danielle Renfrew Behrens. Dal 24 giugno è disponibile su Apple TV+ con un episodio a settimana, ogni venerdì.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui