Written by 14:45 Letture • One Comment

Non ho mai avuto la mia età – Il romanzo di Antonio Dikele Distefano

Non ho mai avuto la mia età, Antonio Dikele Distefano - Mondadori 2019

In copertina: Non ho mai avuto la mia età. Cover Edizione Mondadori 2019 – Graphic Designer: Francesco Botti; Foto © Cary B. Fagan Junior

Non ho mai avuto la mia età a prima vista sembra una lettura leggera, breve, agile. Man mano che le parole scorrono rapidamente, tuttavia, ci si accorge del loro grande peso. Un peso che ragazzi e ragazze come Zero sentono sulle spalle ogni giorno: la frustrazione, la rabbia, la distanza che la società continua a porre tra le seconde generazioni e i loro diritti civili.

Antonio Dikele Distefano racconta uno spaccato in cui si rispecchia una precisa realtà, troppo a lungo ignorata e resa invisibile. Una realtà a partire da cui l’Italia intera dovrebbe anche riconoscere i suoi difetti (e le sue ipocrisie). Non sono molte le narrazioni che lasciano davvero spazio e parole, infatti, ai figli di emigrati. Telegiornali, interviste, comizi, film, serie tv: sono tutti mezzi di un’esperienza indiretta, in cui raramente si dà voce a chi vive ogni giorno sotto la pressione del cosiddetto sguardo bianco. Non a caso, è proprio da Non ho mai avuto la mia età che Netflix ha tratto la prima serie in assoluto (disponibile dal 21 aprile) con un cast prevalentemente nero e, soprattutto, non color blind (come è invece la precedente Summertime). Una serie colour conscious, che vuole raccontare davvero, con il vissuto degli italiani neri, una parte della nostra contemporaneità.

E purtroppo gli anglicismi sono d’obbligo in questo caso, perché in Italia siamo ancora molto lontani dai Cultural Studies post-coloniali. Tanto lontani da non avere ancora le parole per descrivere cosa sono le politiche della rappresentazione.

Una storia personale e collettiva

Non ho mai avuto la mia età non è un romanzo sul razzismo, ma lo include senza dubbio. È la storia di un protagonista senza nome, a noi conosciuto semplicemente come Zero, e della sua adolescenza, divisa in capitoli progressivi, come la sua età. Scandisce ordinatamente gli eventi che lo hanno segnato, dai sette ai diciotto anni, salutandoci poi bruscamente. E non dirò altro sul finale, momento in cui si condensa e si concretizza il messaggio del romanzo stesso.

Zero parla in prima persona e lo fa per accompagnarci nella sua quotidianità, in uno spicchio di Italia che potrebbe essere ovunque, alla periferia di ogni città. Non ci sono molti riferimenti geografici e non ci sono coordinate spazio-temporali tali da restringere il campo. Tali da assolverci o farci sentire esclusi dal sottotesto che grida giustizia.

Antonio Dikele Distefano però non ricerca il pietismo, tutt’altro. Scrive come immagina Zero parlare a un amico o a un’amica. Schietto, triste, arrabbiato, felice, innamorato. Ci fa ascoltare i suoi pensieri, i suoi dubbi e le sue emozioni, raccontando una storia individuale, prima di tutto, poi inserita in un contesto collettivo.

Questa sorta di diario, tuttavia, non è fine a se stesso. È come se, frase dopo frase, volesse rendere sempre più chiara una condizione che non può scernere del tutto il personale dal sociale. Non quando non si è liberi di andare al ristorante con gli amici senza ricevere occhiatacce dagli altri tavoli. Non quando non si può nemmeno recuperare un pallone in un cortile senza essere scambiati per ladri. Solo per il colore della propria pelle.

In poche e puntuali parole, l’autore lo spiega così, quasi lasciando che questa frase scivoli e si nasconda a piè di pagina, a metà libro:

Il razzismo era pagare un permesso di soggiorno e nel luogo di nascita leggere “Rimini”. Il razzismo era ogni volta che la gente non si ricordava che essere italiani non era un merito, ma un diritto.

E forse non c’è davvero nient’altro da aggiungere. Leggere e rileggere questo romanzo è un piccolo e necessario passo per porsi innanzitutto in ascolto del bisogno di riconoscimento da cui nasce.

Non ho mai avuto la mia età è edito da Mondadori, nella collana Oscar Best Seller.

(Visited 42 times, 1 visits today)
Tag:, , , Last modified: 20 Aprile 2021
Close