Finale della puntata
Finale della puntata

Ogni episodio della serie Big Mouth per tanti motivi diversi dovrebbe comparire in questa rubrica. Ma l’episodio 5 della seconda stagioneThe Planned Parenthood Show” è il manifesto più esplicito del messaggio che la serie porta avanti. L’episodio si apre con il Coach Steve nei panni di docente di educazione sessuale (nonostante abbia perso la verginità da appena un paio di puntate). In una sorta di tripartizione tematica vengono affrontate delle questioni fondamentali legate al ruolo del consultorio: la prevenzione delle malattie dell’apparato riproduttore, la contraccezione, l’interruzione volontaria di gravidanza e la vasectomia. I personaggi incarnano diverse posizioni: Jay e suo padre (i Bilzerians) rappresentano il fronte pro-vita che svilisce il ruolo dei consultori, Jessi e Missy invece ne esaltano il ruolo importante.

The Vagilantes

Nella prima parte viene elaborato un immaginario fantascientifico sullo stile di Star Trek e Star Wars per spiegare l’apparato riproduttivo femminile. Missy è il capitano di una navicella spaziale a forma di utero, con una porta a forma di vulva con tanto di clitoride dorato. I nemici che hanno bandito i controlli di prevenzione sono i Bilzerians, dotati di una navicella e di armi a forma fallica. Nella dinamica della battaglia vengono inserite delle battute informative come quella sulla quantità media di ovuli che produce la donna quando nasce (circa 30.000). 

Missy, Andrew e Nathan Fillon - Credits: Web
Big Mouth: Missy, Andrew e Nathan Fillon – Credits: Web

Miss Conception 

Nella seconda parte in una sorta di reality sullo stile di The Bachelor , intitolato Miss Conception, si parla del tema della contraccezione. Leah, la sorella maggiore di Nick, ha 16 anni e deve scegliere il contraccettivo giusto per lei. Vengono illustrate in maniera ironica tutte le caratteristiche dei diversi metodi contraccettivi. Leah compie delle scelte che vengono contestualizzate da voci fuori campo che esprimono una posizione netta sul tema. In particolare, la scelta del cosiddetto “salto della quaglia” è quella considerata in maniera molto negativa, costituendo un monito per le spettatrici più o meno giovani.

Leah scopre il preservativo - Credits: Web
Big Mouth: Leah scopre le caratteristiche del preservativo – Credits: Web

La contraccezione maschile

In maniera estremamente originale il focus si sposta sul rapporto tra contraccezione e piacere maschile. Il padre di Nick decide, in qualità di marito premuroso e attento, di prendersi carico della responsabilità della contraccezione sottoponendosi a un intervento di vasectomia perché il ricorso alla pillola anticoncezionale stava influenzando negativamente la salute della moglie. È cruciale il messaggio della reciprocità della responsabilità della contraccezione, così come della condivisione del piacere sessuale con il partner.

Inizio stile Woody Allen della sezione di Eliot Birch - Credits: Web
Big Mouth: Inizio in stile Woody Allen della sezione di Eliot Birch – Credits: Web

L’interruzione volontaria di gravidanza

Forse è questo il frammento chiave che rende l’episodio sensazionale, poiché riesce a trattare il tema spinosissimo dell’aborto con estrema delicatezza. Innanzitutto partendo dal fatto che il frammento è l’unico senza dialoghi, ma solo accompagnato dalla musica. Viene mostrato il ricordo dell’ interruzione volontaria di gravidanza di Barbara Gloubermann, la madre di Andrew. Non viene demonizzato il sesso non protetto, né la scelta di interrompere la gravidanza. Anzi, il messaggio trasmesso è estremamente incoraggiante: dopo questa scelta difficile non tutto è perduto e ci possono essere altre occasioni per creare una famiglia con maggiore consapevolezza e amore.

Barbara al consultorio - Credits: Web
Big Mouth: Barbara al consultorio – Credits: Web

La malattia Blue Waffle

L’ultimo segmento, infine, sulle malattie sessualmente trasmissibili coglie perfettamente il fulcro del dibattito che le riguarda. Tutte le STDs si possono curare se alla base c’è una corretta informazione a riguardo, che va oltre l’ignoranza e il pregiudizio. Anche quelle inventate come la Blue Waffle.

Blue Waffle - Credits: Web
Big Mouth: Blue Waffle – Credits: Web

La puntata si conclude con un po’ di amarezza, alla fine sarà Coach Steve ad imparare qualcosa dal dibattito imbastito dai suoi alunni e non viceversa. Purtroppo la scuola non riesce a stare al passo su questi temi e non riesce a porsi come punto di riferimento su questi argomenti, soprattutto in paesi come l’Italia in cui non esiste un corso di educazione sessuale. Spetta quindi ai media il compito di parlare di questi argomenti e in pochi riescono a farlo in maniera realistica, concreta e completa come Big Mouth. Per di più in soli 25 minuti.

Continuate a seguirci su FRAMED!

Nata sotto il segno dei Gemelli il che significa che in me convivono tutto e il contrario di tutto: la letteratura (dalla medievale alle contemporanea), il cinema, il teatro, le serie tv, i fumetti, l'opera, le arti visive e i programmi trash del palinsesto di Real Time. Scrivo di tutto perché «homo sum, humani nihil a me alieno puto»; con un approccio intersezionale e di genere perché credo che le prospettive di tutti e tutte hanno un valore, anche se non ci riguardano personalmente. Il curriculum vitae dice che faccio il dottorato in America, ma non è niente di serio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui