Daisy Jones and the Six
Daisy Jones and the Six. Courtesy of Prime Video

Distribuita su Prime Video da marzo 2023, Daisy Jones & The Six è una miniserie composta da dieci puntate ideata da Scott Neustadter e Michael H. Weber. Candidata a tre Golden Globes e basata sull’omonimo romanzo scritto da Taylor Jenkins Reid, vede nel cast Riley Keough, Sam Claflin, Suki Waterhouse, Will Harrison, Josh Whitehouse, Tom Wright e Camila Morrone.

Daisy Jones & The Six, storia di ascesa e caduta

Ambientata nella Los Angeles degli anni ’70, la miniserie segue le vicende della giovane cantautrice Daisy Jones (Riley Keough) che cerca di farsi strada nel mondo della musica, scontrandosi con non poche difficoltà. La sua carriera cambia radicalmente quando si unisce alla rock band The Six capitanata dal cantante Billy Dunne (Sam Claflin), con la quale inizierà una prolifica collaborazione musicale. Passata dall’ombra alla fama, la band Daisy Jones & The Six è sulla cresta dell’onda ma con seri problemi all’interno del gruppo, che porteranno allo scioglimento proprio al culmine di una brillante carriera.

Il nucleo di Daisy Jones & The Six è la creazione, l’ascesa e la caduta di un mito all’interno del prolifico mondo del rock americano. La miniserie ha molti elementi a disposizione e li usa tutti saggiamente, tornando appunto sempre alla musica, che è il suo cuore pulsante. Questo la porta senza dubbio tra le narrazioni seriali migliori sul tema.

Daisy Jones & The Six è un viaggio musicale

Daisy Jones & The Six è un vero e proprio viaggio all’interno della musica, come testimoniato anche dai titoli dei dieci episodi della serie che portano tutti nomi di brani musicali. La musica evolve insieme ai suoi personaggi, ne descrive sentimenti, sensazioni, frustrazioni e preoccupazioni, culminando poi con i vari momenti musicali in scena – tra le parti migliori dei vari episodi – in cui la forza delle note esplode alla sua massima potenza.

In moltissimi casi i testi delle canzoni fungono da dialoghi tra i vari personaggi, come accade spesso tra i protagonisti, Daisy e Billy, la cui relazione turbolenta e caratterizzata da numerosi alti e bassi sembra trovare una parvenza di pace, seppur relativa, solo attraverso la scrittura dei testi e le varie esibizioni. E la chimica tra i due attori rende tutto ancora più credibile.

Il cuore di Daisy Jones

Tra i numerosi personaggi in scena, quello che spicca di più è senza dubbio la Daisy Jones di Riley Keough. Nei dieci episodi viene mostrato qualsiasi lato del carattere della donna, da quello più forte e determinato a quello più insicuro e debole, passando a quello più sbarazzino. Daisy Jones vive grazie alla passione che la pervade e che lei mette in tutte le sue azioni, specialmente nel processo creativo che la porta a scrivere i testi delle sue canzoni. Così come ruba la scena all’interno della band, riesce a rubare la scena anche all’interno della storia. Il suo carattere riesce a manifestarsi pienamente nella musica ma si riflette persino negli abiti che indossa e che sono una sua diversa forma di espressione.

Così, grazie ai suoi personaggi carismatici e alla sua ambientazione anni Settanta, Daisy Jones & The Six conquista facilmente il pubblico, trascinandolo nel suo “viaggio” televisivo. Se non l’avete già fatto, è una miniserie assolutamente da recuperare.

FRAMED è anche su Instagram e Facebook e Telegram per tutte le novità dentro e fuori dalla sala.

Rebecca Fulgosi Author
Mi chiamo Rebecca, classe 2000 e ho una passione smisurata per il mondo della settima arte. Studio alla facoltà di Beni Culturali con il sogno di diventare critica cinematografica, perché guardare film è una delle cose che mi riesce meglio. Il mio genere preferito è L’horror insieme ai cinecomic di cui sono appassionata sin da piccola. Tra i miei film preferiti: "La La Land", C’era una volta a ...Hollywood", "A Star is Born", "Jojo Rabbit" e "Titanic". Le mie serie preferite, "American Horror Story" e "La casa di carta".

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui