Written by 16:05 News • One Comment

Torino Film Festival 2020, una nuova identità visiva

Torino Film Festival 2020, TFF38 - CREDITS: TFF

Il Torino Film Festival torna come sempre a fine novembre, dal 20 al 28, nonostante le grandi difficoltà dovute al Covid. Torna in una veste rinnovata, a partire dal direttore, Stefano Francia di Celle e si presenta con un’apposita conferenza stampa a due mesi dalla manifestazione.

Il Torino Film Festival “cambia passo”

Come anticipato dal titolo della conferenza stessa, il TFF cambia passo e rafforza la sua identità visiva e territoriale. Il nucleo, ovviamente, rimane sempre la città di Torino, insieme ai suoi simboli culturali. Fondamentale alla fruizione del Festival sarà quindi proprio la città nella sua interezza. Le proiezioni non si terranno solo all’interno della Mole Antonelliana (sede del Museo del Cinema) ma anche nelle principali sale della città. Dal Cinema Massimo al (bellissimo e storico) Cinema Ambrosio e al Classico, fino a luoghi meno convenzionali come la Galleria MUSA.

Sarà quindi un festival diffuso, nell’ottica dell’iniziativa “Torino 2020- Città del Cinema”, ma non mancheranno gli accessi streaming online, necessari di questi tempi. Ogni proiezione garantirà 500 accessi web.

La seconda, fondamentale, novità oltre la diffusione territoriale è la creazione di un premio fisico, per la prima volta nella storia del Festival. I film vincitori saranno infatti insigniti di una stella dodici punte in lega di alluminio progettata dal Politecnico di Torino. La forma si ispira naturalmente alla punta della Mole, un pezzo di storia della città.

Il premio Stella della Mole - CREDITS: web
Il premio Stella della Mole – CREDITS: web

Le prime anticipazioni

Il programma verrà reso noto solo nella conferenza stampa di fine ottobre, ma il Direttore ha confermato che ormai l’80% dei contenuti sono già stati selezionati. La grande notizia è che la Giuria sarà composta solo da donne e che anche la selezione dei titoli sarà improntata soprattutto sull’inclusione di categorie solitamente sotto-rappresentate (culturali e di genere, come accadrà anche agli Oscar).

Dovremo aspettare ancora un mese circa per scoprire i dodici lungometraggi in concorso. Per ora gli unici eventi confermati sono le masterclass, tra cui quella su cinema e natura e quella sulle donne nel cinema, dal titolo Voci in evoluzione delle donne nel cinema.

Continua a seguire FRAMED anche su Facebook, Instagram e Twitter per aggiornamenti sul #TFF38.

(Visited 22 times, 1 visits today)
Tag:, , Last modified: 24 Settembre 2020
Close