Written by 12:00 Entertainment, LEGEN-WAITFORIT-DARY EPISODES • 2 Comments

WandaVision 1×04 – Interrompiamo la trasmissione

WandaVision 1x04 Disney+

L’episodio di WandaVision che scardina e chiarisce il racconto

Il quarto episodio di WandaVision scoperchia il vaso di Pandora e lascia lo spettatore a dir poco spiazzato. La verità ci viene rivelata quasi inaspettatamente e, forse, prima di quanto ci saremmo aspettati. Probabilmente anche noi, come Wanda, avremmo preferito rimanere di più in quel mondo fatato che, ormai è chiaro, lei stessa si è costruita. 

Un improvviso cambio di protagonista e un necessario recap – Spoiler Alert!

Per la prima volta dall’inizio di WandaVision, il punto di vista non è più quello di Wanda, bensì quello della misteriosa vicina di casa Geraldine (Teyonah Parris). La donna, però, non è chi pensavamo che fosse. La sua vera identità è quella di Monica Rambeau, un’agente dello S.W.O.R.D. vittima dello “schiocco” di Thanos. Cinque anni prima, infatti, la donna era fra coloro che si erano dissolti dopo la clamorosa scomparsa degli Avengers in Infinity War. Ritorna adesso grazie al Blip di Hulk (in Endgame).

Tre settimane dopo il Blip, Monica ritorna al lavoro e viene immediatamente assegnata a un misterioso caso di persona scomparsa nel New Jersey. Si intuisce subito qualcosa di anomalo. La persona in questione non solo è sparita nel nulla, ma rientrava in un programma di protezione testimoni e i suoi conoscenti sembrano essersi dimenticati di lei. Tutte le tracce portano a Westview, un piccolo villaggio che i locali affermano non esista. 

Insomma, nulla sembra essere chiaro e lo spettatore non può che essere confuso. Si è infatti trovato catapultato di colpo in una nuova storia, ambientata però nel mondo “reale”. A sottolineare un improvviso ritorno alla realtà, ecco che compare il taglio cinematografico dell’immagine, con le caratteristiche bande nere orizzontali. Niente più frame tagliati per il tubo catodico, dunque.

E ora, la serie sembra aderire molto di più all’MCU. Innanzitutto, sono presenti chiari riferimenti ad Infinity War ed Endgame. Inoltre, ci viene finalmente fornita una collocazione temporale. È ormai evidente che i fatti si stiano svolgendo tre settimane dopo la resa dei conti degli Avengers contro Thanos, che ha consentito il ritorno in vita di tutte le vittime del suo folle piano.

Le indagini di Monica

La donna capisce che qualcosa di misterioso e pericoloso sta accadendo a Westview. Tutto il villaggio è circondato da un campo di forza, che fa sparire cose e persone. I droni che vengono inviati per delle rilevazioni spariscono nel nulla. Così come scompare Monica. L’agente, avvicinandosi al villaggio, si scontra con il campo di forza e svanisce senza lasciare tracce.

WandaVision 1x04 - Disney+
WandaVision 1×04 – Disney+

Ed ecco che il punto di vista cambia nuovamente. Lo S.W.O.R.D. allestisce un campo vicino al villaggio per proseguire le indagini. Ritornano qui inoltre nuovi riferimenti all’MCU. Nell’attività di ricerca viene infatti coinvolta Darcy Lewis (Kat Dennings), ora diventata un’astrofisica specializzata. È lei che riesce a capire cosa sta davvero accadendo a Westview. Il villaggio è infatti diventato la scenografia nella quale si muove Wanda. Ormai è chiaro che la donna, sconvolta dopo la perdita del suo grande amore, si è rifugiata in una realtà fittizia da lei creata, simile alle vecchie sitcom che probabilmente hanno segnato la sua infanzia.

Un improvviso velo di malinconia

Wanda non è più una supereroina dagli immensi poteri, né la brava mogliettina che abbiamo visto nella serie fino a questo momento. Ora ci appare solo come una donna ferita, sofferente e traumatizzata dalla perdita dell’amore della sua vita. Piuttosto che fare i conti con la realtà, preferisce rifugiarsi in un mondo di fantasia, perché ne ha vissute davvero troppe. Al punto che, quando Monica/Geraldine prova a riportarla alla realtà, Wanda le si rivolta contro, scacciandola dal suo mondo immaginario. Ancora più amara è la frase che dice a Visione: “Non abbiamo un altro posto dove andare. Questa è casa nostra”.

Wanda sa bene che non può uscire da lì, perché la sua illusione si spezzerebbe e Visione tornerebbe ad essere morto. Ma dentro di lei questa consapevolezza c’è ed è più forte che mai. Dopo che la donna ha rispedito Monica nel mondo reale, per un attimo la tragica verità le appare davanti agli occhi. Visione entra in casa, ma non è più un marito amorevole e sorridente. L’androide appare così come lo si è visto in Infinity War. Morto, freddo, con le orbite vuote e un buco in fronte, proprio lì dove un tempo si trovava la Gemma che gli dava la vita. È un’immagine straniante, che colpisce lo spettatore come uno schiaffo in pieno viso.

Ormai il pubblico è entrato talmente in empatia con Wanda da comprendere appieno i suoi sentimenti. È per questo che il brusco ritorno alla realtà ci infastidisce. E la vista di Visione morto, senza più il luccichio della vita negli occhi, quasi ci spaventa.

WandaVision 1x04 - Marvel/Disney+
WandaVision 1×04 – Marvel/Disney+

Il probabile nuovo registro dell’MCU

Malgrado gli ultimi riferimenti all’MCU, WandaVision continua ad essere una serie fuori dagli schemi. La raccapricciante immagine di Visione è il primo segnale che la Marvel sta cambiando registro, segnando una svolta inaspettatamente dark. Il tempo dei giustizieri che ristabiliscono l’ordine nel mondo e portano il Bene è finito. Dopo Thanos, nulla è più come prima e gli Avengers possono fallire. Nonostante Thanos sia stato sconfitto, l’Universo è precipitato nel caos e nulla è più come prima. È dunque inevitabile che anche l’MCU non sia più quel porto sicuro dove il Bene vince sempre sul Male. E questo WandaVision lo fa capire benissimo. Forse era qualcosa a cui non eravamo ancora pronti, ma è giunto il momento di assimilarlo. E di rinunciare alla certezza del lieto fine, benché sia rassicurante in questo genere di film e serie TV.

WandaVision, nonostante sia una serie di fantasia, risulta terribilmente realistica. Mostra che anche una supereroina ritenuta pressoché imbattibile può essere una persona fragile piegata dal dolore. Ci fa riflettere sulla sofferenza della perdita e sul desiderio di rimuoverla, rifugiandosi in un mondo fittizio dove tutto va per il meglio.

Per questo i primi episodi richiamavano le sitcom. Perché è ciò che di più artificioso esista. Ci mostra un mondo totalmente artefatto, in cui tutto finisce bene, come per magia. Quante volte abbiamo desiderato che la vita fosse una situation comedy dove le cose non possono che migliorare? Moltissime. Ebbene, Wanda ha fatto di più: non solo ha desiderato di vivere in quel mondo, ma lo ha addirittura creato su misura. E questa consapevolezza non può che riempirci di tristezza. 

Continua a seguire WandaVision su FRAMED, siamo anche su Instagram!

(Visited 44 times, 1 visits today)
Tag:, Last modified: 5 Febbraio 2021
Close