Written by 15:00 Entertainment • One Comment

La royal family britannica nel cinema e nelle serie TV

The Crown, Windsor family - credits: Netflix

I Windsor, da Giorgio VI a Elisabetta II e da Carlo e Diana a William e Harry, nelle produzioni e nell’immaginario audiovisivo.

I Windsor, attuale Royal Family britannica, fanno parte tanto del nostro immaginario quotidiano quanto di quello audiovisivo. È strano pensarlo, soprattutto per la solennità attorno alle loro figure e in particolare intorno a Elisabetta II, ma sembrano dei personaggi, più che delle persone, della contemporaneità. Recitano un ruolo che è il ruolo della Corona, come spiega bene Claire Foy nella prima stagione dell’omonima serie Netflix. Per questo a volte il cinema e la televisione contribuiscono a rafforzare ancora di più la loro immagine nella nostra memoria.

Sono davvero molte le rappresentazione della famiglia Windsor, da quelle documentaristiche a quelle drammatiche, fino ovviamente a quelle parodiche. Cerchiamo di ricordare almeno le principali, iniziando dalla già citata e stupenda serie Netflix che proprio questa settimana debutta con la quarta stagione.

The Crown

The Crown nasce da un’idea di Peter Morgan per Netflix, unica piattaforma in cui è visibile la serie, e unisce produzione britannica e statunitense. È una serie molto amata, persino dagli stessi Windsor, per l’eleganza, per l’accuratezza e la cura per i dettagli. È l’ideale se amate le serie storiche e se vi piace scoprire alcuni aspetti meno conosciuti della storia del secondo Novecento. Ovviamente è una serie anglocentrica, ma riserva alcune sorprese. Inoltre, se le serie storiche proprio non vi attirano, The Crown è comunque una narrazione avvincente, molto lontana dal documentario e quindi in grado di coinvolgere ed emozionare molto più di quanto vi aspettereste.

Nelle prime due stagioni la Regina Elisabetta è interpretata da Claire Foy. Ne vediamo il matrimonio, l’incoronazione, i problemi dell’essere una donna potente in un mondo di uomini. Ne vediamo l’evoluzione, da giovane spaventata a donna sempre più sicura di sé e delle proprie capacità. Nella terza e quarta stagione (in arrivo il 15 novembre) è interpretata da Olivia Colman nel pieno della sua maturità: anni Settanta circa nella terza stagione. La quarta racconterà i pesanti anni Ottanta, tra Diana Spencer e Margaret Thatcher.

Claire Foy in The Crown, Netflix - credits: web
Claire Foy in The Crown, Netflix – credits: web

Non è solo la Regina ad attirare la nostra attenzione. Meravigliose sono infatti le storylines di molti personaggi secondari che subiscono indirettamente il peso della Corona. Prima fra tutte la Principessa Margaret, interpretata da Vanessa Kirby (1 e 2) ed Helena Bonham Carter (3 e 4). Affascinante e interessante è anche la figura enigmatica del Principe Filippo, interpretato da Matt Smith (1 e 2) e Tobias Menzies (3 e 4).

Giorgio VI: Il discorso del re e A Royal Weekend

Il discorso del re (2010) – Stupendo film di Tom Hooper, vincitore di quattro premi Oscar: miglior film, miglior regia, miglior attore protagonista e miglior sceneggiatura originale. La storia si focalizza sul rapporto tra Re Giorgio VI (Colin Firth) e il logopedista australiano Lionel Logue che curò la sua balbuzie. Il nucleo del film è infatti l’apparente fragilità di un uomo che si ritrova improvvisamente re dopo l’abdicazione del fratello e non riesce nemmeno a parlare alla sua nazione. In realtà è un grande tributo storico a Re Giorgio VI, al suo coraggio e all’abilità con cui guidò il popolo durante la Guerra. Una prova magistrale per Colin Firth, Geoffrey Rush ed Helena Bonham Carter.

Il discorso del re (2010) - credits: web
Il discorso del re (2010) – credits: web

A Royal Weekend – Questa volta si tratta di una commedia storica diretta da Roger Michell (2012). È facile intuirlo già dal protagonista, Bill Murray nel ruolo di Franklin Delano Roosvelt. Il royal weekend a cui fa riferimento il titolo è la visita di Re Giorgio VI e consorte negli Stati Uniti. Olivia Colman, la sovrana in The Crown 3 e 4, qui veste i panni della Regina Madre, mentre Samuel West è Re Giorgio VI.

Film su Elisabetta II

Una notte con la regina – Il film del 2015 di Julian Jarrold è tratto da una storia vera. È la notte dell’8 maggio 1945, la Seconda Guerra Mondiale è dichiarata conclusa e la Gran Bretagna, vittoriosa, festeggia. Anche le Principesse Elizabeth e Margaret chiedono il permesso di uscire da Buckingham Palace per unirsi ai festeggiamenti e così, storicamente, avviene. Non possiamo sapere cosa fecero esattamente ma il cinema ci permette di immaginarlo comunque. Il film è disponibile su Prime Video.

The Queen – La regina – Celebre film di Stephen Frears (2006), candidato a sei premi Oscar, di cui uno vinto: quello a Helen Mirren nel ruolo di Elisabetta II. Racconta gli eventi salienti del 1997, dall’elezione di Tony Blair a maggio, fino alla morte di Lady D ad agosto. Si incentra però, appunto, sulla figura della sovrana.

Helen Mirren, The Queen - Credits: web
Helen Mirren, The Queen – Credits: web

Film su Carlo

King Charles III è un film della BBC tratto da un’opera teatrale. Ha creato un po’ di scandalo in Gran Bretagna poiché è ambientato nel futuro. Un futuro in cui si immagina la morte della Regina Elisabetta e il regno di Carlo. Alcuni spettatori l’hanno considerato una mancanza di rispetto per la sovrana, nonostante racconti uno scenario plausibile.

Carlo e Diana – Una storia d’amore è un film TV del 1982, realizzato in occasione del royal wedding. Racconta un matrimonio da favola, prima ancora che venissero resi noti i problemi interni alla coppia. Tra gli interpreti figura Christopher Lee nel ruolo del Principe Filippo.

Carlo e Diana – Scandalo a corte è un film TV statunitense del 1992 diretto da John Power, con Roger Rees e Catherine Oxenberg, star di Dynasty, nel ruolo del Principe e della Principessa di Galles. Tratta della vita coniugale di Carlo e Diana e delle loro crisi. Ma sottolineiamo che non è britannico e la scelta degli attori protagonisti lo pone sulla falsa riga dei drammi serial.

Charles & Camilla – Whatever Love Means – Non poteva mancare un riferimento alla vera storia d’amore di Carlo. Questo film TV racconta la storia con Camilla Sand, poi Parker-Bowles, a partire dal 1971.

Film su Diana

Diana – La storia segreta di Lady D – Celebre ruolo di Naomi Watts per il film di Oliver Hirschbiegel del 2013. Racconta gli ultimi due anni di vita della Principessa, dal divorzio alla tragica morte.

Naomi Watts nel ruolo di Diana - credits: web
Naomi Watts nel ruolo di Diana – credits: web

Diana & Me di David Parker. È un film australiano con Toni Collette nel ruolo di Diana. Nasce come commedia romantica, filmata prima dell’agosto ’97. Dopo la morte della Principessa, vengono aggiunte alcune sequenze che in parte cambiano il tono, trasformando la storia in un tributo alla sua memoria.

La principessa triste – Film per la TV del 1996, diretto da David Greene. Racconta l’amore segreto tra la Principessa e il maggiore di cavalleria James Hewitt. Parallelamente racconta quindi la fine del matrimonio con Carlo. Viene infatti riprodotta anche la storica intervista televisiva del 1995 a cui seguì il divorzio. Diana è interpretata da Julie Cox.

Diana – Gli ultimi giorni di una principessa – È un film per la televisione del 2007 con Genevieve O’Reilly nel ruolo di Diana. Come suggerisce il titolo, racconta gli ultimi mesi della Principessa in forma di docu-fiction.

Film su William e Harry

William & Kate – Una favola moderna – Film TV del 2011. Trasmesso dalla BBC dieci giorni prima del royal wedding, è la storia dell’incontro e dell’innamoramento tra William e Kate all’Università di St. Andrews.

William & Kate – Un amore da favola – Anche questo è un film TV del 2011. Racconta la storia d’amore tra il Duca e la Duchessa di Cambridge, dall’Università al giorno del matrimonio.

Prince William (Michael W. Watkins, 2002) è un film TV ma sorprendentemente statunitense e non britannico. Racconta tre anni della vita del Principe a partire dal 1997, anno della morte della madre Diana.

Harry & Meghan: A Royal Romance – È un film TV mandato in onda in occasione del royal wedding di Harry e Meghan, in forma di historical fiction. Racconta la loro storia, dall’incontro alle nozze ed è disponibile su Mediaset Play.

Harry & Meghan: Becoming Royal – È idealmente il seguito del film sul mastrimonio tra Harry e Meghan. Descrive quindi i primi momenti di Meghan all’interno della Casa Reale. Chiaramente si tratta di finzione e sappiamo bene che al momento non c’è un racconto ufficiale dal punto di vista di Meghan.

Harry & Meghan: Escaping the Palace – Sulla Megxit si vocifera invece che uscirà appunto questo film dal titolo “Fuggendo dal Palazzo”. Come i due precedenti, è una produzione Lifetime ma non è ancora stato presentato il cast o la data di uscita.

Film su Edoardo VIII, l’escluso

W.E. Edward e Wallis è un film del 2011 diretto (attenzione!) da Madonna, la pop star. Racconta la storia d’amore proibita tra il Re Edoardo VIII, zio dell’attuale Regina, e la divorziata statunitense Wallis Simpson. Lo scandalo, ben noto, è che per amore il Re abbandonò la Corona, cambiando per sempre il destino della famiglia Windsor e il ramo regnante.

W.E. Edward e Wallis, regia Madonna - credits: web
W.E. Edward e Wallis, regia Madonna – credits: web

Wallis & Edward – è invece un film TV britannico del 2005 e racconta la storia d’amore con il Re Edoardo dal punto di vista di Wallis.

Documentari sui Windsor

The Royal House of Windsor – Documentario in sei puntate, disponibile su Netflix. Racconta la storia della Casa Windsor, dal cambio di nome durante la Prima Guerra Mondiale, a causa delle origini tedesche, all’arrivo di Filippo il greco. E dal ciclone Diana fino agli scontri tra Carlo e la Regina sull’idea di monarchia.

The Story of Diana – Documentario in due parti, per un totale di tre ore, disponibile su Netflix. È la storia di Diana attraverso le parole delle persone a lei più vicine, a partire dal fratello.

Diana: In Her Own Words (Lady D: le verità nascoste) – È forse uno dei contenuti più sorprendenti su Diana Spencer tra quelli disponibili su Netflix. Si tratta di un documentario realizzato sulla base di interviste “segrete”, cioè senza il permesso della Casa Reale. Si tratta di registrazioni effettuate durante alcune lezioni private di Diana tra il 1992 e il 1993. Furono realizzate per conto del giornalista Andrew Morton, autore poi del celebre libro Diana. La vera storia nelle sue parole. In occasione del ventesimo anniversario della sua morte (2017), il regista Tom Jennings trasforma il materiale raccolto da Morton in un documentario.

The Prince and the Composer è un documentario del 2011 in cui il Principe Carlo racconta la vita del compositore Hubert Parry attraverso la sua stessa passione per la musica di Parry. Un modo per conoscere meglio, quindi, anche il riservato Principe.

Royal Journey è un documentario del 1951 firmato da National Film Board of Canada. Immortala il viaggio di cinque settimane di Elisabetta, non ancora Regina, e del Principe Filippo in Canada e negli Stati Uniti.

A Queen is Crowned è il documentario di Christopher Fry che racconta l’incoronazione della Regina Elisabetta. È del 1953, narrato da Sir Laurence Olivier e nominato a un Oscar.

A King’s Story è il documentario di Harry Booth sulla vita di Edoardo VIII, dalla nascita fino all’abdicazione nel 1936. Fu realizzato nel 1965 e nominato agli Oscar.

Parodie

The Windsors – Se vi piacciono i Windsor, ma non troppo, o se avete già visto tutto quello che vi abbiamo proposto, su Netflix è disponibile anche una fortunata serie comica di tre stagioni. Una parodia, rigorosamente britannica, sulla famiglia reale più famosa al mondo.

Continuate a seguire FRAMED anche su Facebook e Instagram

(Visited 82 times, 1 visits today)
Tag:, , , Last modified: 17 Novembre 2020
Close