Tutti tranne te
Tutti tranne te Walt Disney Company © 2023 CTMG, Inc. All Rights Reserved

Largamente anticipato e chiacchieratissimo, Tutti tranne te (Anyone but you in originale), la nuova rom-com del regista Will Gluck, è arrivata nei cinema italiani lo scorso 25 gennaio. Sydney Sweeney e Glen Powell, interpreti dei protagonisti Bea e Ben, guidano un cast composto da Alexandra Shipp, Dermot Mulroney, GaTa, Hadley Robinson, Darren Barnet, Rachel Griffiths e Michelle Hurd.

Tutti tranne te, una leggerezza necessaria

Dopo essersi incontrati casualmente e nel modo più improbabile, Bea (Sydney Sweeney) e Ben (Glen Powell), passano una notte perfetta insieme ma a causa di alcune incomprensioni finiscono con il disprezzarsi reciprocamente. Qualche tempo dopo i due si incontrano di nuovo su un volo per Sydney, diretti entrambi al matrimonio di Claudia (Alexandra Shipp), amica di lunga data di Ben, e Halle (Hadley Robinson), sorella di Bea. Per una serie di circostanze i due decidono di fingere una relazione. Bea è intenzionata a riconciliarsi con il suo ex fidanzato Jonathan (Darren Barnet), mentre Ben vuole riconquistare Margaret (Charlee Fraser) una sua vecchia fiamma, ma il destino ha in serbo qualcosa di diverso per i due.

Dopo il successo di Easy Girl (Easy A), film commedia del 2010 con Emma Stone, e di Amici di letto, lungometraggio del 2011 con Mila Kunis e Justin Timberlake, il regista Will Gluck sceglie di nuovo la strada delle rom-com e della leggerezza con Tutti tranne te. Liberamente ispirata all’opera shakesperiana Molto rumore per nulla (citata parecchio all’interno della narrazione stessa) la sceneggiatura è poco elaborata ma efficace, dritta al punto e coinvolgente. Tutti tranne te non si prende troppo sul serio in un periodo particolare dell’anno cinematografico, quello in cui l’attenzione è tutta sui grandi titoli in vista degli Oscar, ma il pubblico cerca anche freschezza, frivolezza e risate.

Tutti tranne te, ti amo e poi ti odio (e poi ti amo di nuovo)

Il confine tra odio e amore, amore e odio è labile e questo il film lo sottolinea molto spesso e lo trasferisce sulla pelle dei suoi due protagonisti, Bea e Ben. Sydney Sweeney e Glen Powell creano sul grande schermo una chimica forte e d’impatto, migliorando la loro interpretazione, il rapporto tra i loro due personaggi ma anche tutto il film nel suo complesso. Bea e Ben continuano ad oltrepassare appunto il confine tra in sentimenti, prima amandosi, poi odiandosi e infine amandosi di nuovo, imparando a conoscersi sia in situazioni comiche sia più introspettive.

La casualità e l’improvvisazione sono altre due caratteristiche principali della storia di Tutti tranne te e vengono sfruttate in diverse occasioni. Bea e Ben si incontrano casualmente e altrettanto casualmente si avvicinano, trovando subito un’intesa particolare che prima di tutto diverte il pubblico.

In breve

Tutti tranne te è un film che nel suo complesso centra in pieno il suo obiettivo, portando il pubblico ad apprezzare una storia che, seppur già sfruttata moltissime volte, riesce ancora a far ridere e coinvolgere. Non mancano certo gli stereotipi da rom-com (uno su tutti l’utilizzo della canzone-tema, in questo caso Unwritten di Natasha Bedingfield che già spopola sui social, tornando in auge dopo 14 anni dalla sua pubblicazione), ma Tutti tranne te è l’ennesima prova che la commedia romantica, se fatta bene, è ancora un genere con un pubblico solidissimo.

Continua a seguire FRAMED! Siamo anche su FacebookInstagram Telegram.

Rebecca Fulgosi Author
Mi chiamo Rebecca, classe 2000 e ho una passione smisurata per il mondo della settima arte. Studio alla facoltà di Beni Culturali con il sogno di diventare critica cinematografica, perché guardare film è una delle cose che mi riesce meglio. Il mio genere preferito è L’horror insieme ai cinecomic di cui sono appassionata sin da piccola. Tra i miei film preferiti: "La La Land", C’era una volta a ...Hollywood", "A Star is Born", "Jojo Rabbit" e "Titanic". Le mie serie preferite, "American Horror Story" e "La casa di carta".

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui