MS. MARVEL
Iman Vellani as Ms. Marvel/Kamala Khan in Marvel Studios' MS. MARVEL. Photo courtesy of Marvel Studios. ©Marvel Studios 2022. All Rights Reserved.

Ad inizio giugno una nuova serie tv ha fatto capolino tra i meandri infiniti di Disney+. Sto parlando di Ms. Marvel, di sei episodi targata Marvel Studios.

Secondo prodotto seriale MCU 2022 dopo Moon Knight, Ms Marvel segue le vicende di Kamala Khan (Iman Vellani), sedicenne pakistana del New Jersey appassionata di supereroi, in special modo di Captain Marvel, che vedrà la sua vita cambiare improvvisamente dopo il ritrovamento di un vecchio cimelio di famiglia. Ma chi è questa ragazza? E soprattutto, come se la sta cavando la serie?

Identikit di una supereroina (o quasi)

Editorialmente la storia di Ms. Marvel non è così semplice come sembra. Questo perché nei fumetti Kamala Khan non è l’unica a vestire i panni di questa supereroina. E non è nemmeno la prima. Creata nel 1977, la prima a vestire le vesti di Ms. Marvel fu proprio Carol Danvers, che solo successivamente assumerà il nome di Captain Marvel per onorare Mar-Vell; ufficiale dell’aereonautica statunitense, durante uno scontro la ragazza viene investita da un’esplosione che fonde il suo DNA con quello di Captain Marvel, rendendola in parte Kree e portandola a combattere a fianco degli Avengers.

In seguito l’identità di Ms. Marvel passa a Sharon Ventura, che dopo essersi sottoposta ad un esperimento acquisisce poteri sovraumani che la portano ad unirsi ai I Fantastici 4. Successivamente è la volta di Karlan Sofen, che prende il nome Ms. Marvel dopo essersi unita ad un gruppo di cattivi guidato da Norman Osburne.

Nel 2014 esordisce nei fumetti la Ms. Marvel poi trasposta televisivamente, ossia quella di Kamala Khan. Anche qui si tratta di una ragazzina di sedici anni, appassionata di Captain Marvel che acquisisce accidentalmente alcuni superpoteri; solo più tardi si scoprirà che Kamala è in realtà un’inumana e che la sua esposizione ad un patogeno particolare l’ha portata a sviluppare poteri simili a quelli degli Eterni.

Ms. Marvel, un inizio convincente

La miniserie televisiva è approdata su Disney+ lo scorso 8 giugno, e ad oggi si compone di tre episodi rilasciati (i restanti tre verranno rilasciati nelle prossime settimane a partire dal 29 giugno). Nonostante sia stato l’esordio meno seguito rispetto alle altre serie televisive Marvel precedenti, è senza dubbio uno dei più peculiari e diversi rispetto a quanto ci si aspettava. Ms. Marvel, arrivata al suo midseason, si dimostra invece una serie innovativa e frizzante, una ventata d’aria fresca assolutamente necessaria a casa Marvel.

Il target è quello adolescenziale e questo lo dimostra la protagonista stessa. Kamala Khan, incarna perfettamente il prototipo di personaggio teen che ci si poteva aspettare già dai primi trailer rilasciati. Impacciata, curiosa ma anche determinata e alla scoperta di sé: c’è un po’ di Kamala anche in noi spettatori, poiché come lei fa il tifo per i suoi eroi preferiti, così facciamo noi. La storia si prende il suo tempo per raccontare le cose, ma lo fa aumentando di volta in volta la curiosità e disseminando piccoli easter egg qua e là.

Illustrazione di Leonardo D’Angeli con i colori di Alessandro Fiori.

L’impronta nella Marvel

Kamala Khan è una vera e propria rivoluzione all’interno dell’MCU per come lo conosciamo. Si tratta della prima serie tv teen proveniente dal mondo supereroistico, ma il cambiamento non si trova solo in questo. La protagonista è una ragazza musulmana di origini pakistane che vive in America; è quindi qui importante la rappresentanza che sta dando a quella sua parte di comunità, e questa di certo non manca nella serie. Dai vestiti, alle usanze, alle preghiere in Moschea fino alla celebrazione di un tipico matrimonio visto nell’ultimo episodio, tutto prende il suo spazio.

Ma come mai ha così poco seguito? Quando la scorsa settimana sono stati resi noti i dati in merito agli spettatori della serie, si è notato come Ms. Marvel abbia views dimezzate rispetto ad altri prodotti. La risposta può forse essere trovata nella questione della nuova via alla quale l’MCU si sta approcciando.

Già dallo scorso anno, si è potuto notare come ci sia stata un’attenzione maggiore verso la storia di nuovi eroi, mentre quella degli spettatori si è concentrata maggiormente, ancora una volta, su eroi che già conosceva e che avevano imparato ad apprezzare.

La cosa sicura è che Ms. Marvel non passerà inosservata nelle prossime storie; sarà infatti lei, insieme a Captain Marvel e Monica Rambeau, la protagonista di The Marvels, sequel del film del 2019 che arriverà nelle sale la prossima estate diretto da Nia DaCosta (regista di Candyman).

Per conoscere come prosegue la storia di Kamala e scoprire nuove verità, non resta che continuare a seguire la serie e i suoi 3 restanti episodi, ogni mercoledì su Disney+.

Continua a seguire FRAMED anche sui social: ci trovi su FacebookInstagram Telegram.

Rebecca Fulgosi Author
Mi chiamo Rebecca, classe 2000 e ho una passione smisurata per il mondo della settima arte. Studio alla facoltà di Beni Culturali con il sogno di diventare critica cinematografica, perché guardare film è una delle cose che mi riesce meglio. Il mio genere preferito è L’horror insieme ai cinecomic di cui sono appassionata sin da piccola. Tra i miei film preferiti: "La La Land", C’era una volta a ...Hollywood", "A Star is Born", "Jojo Rabbit" e "Titanic". Le mie serie preferite, "American Horror Story" e "La casa di carta".

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui